lunedì 23 luglio 2012

LO HIEROS GAMOS

Hieros Gamos significa Nozze Sacre, o Unione Sacra.

E' un termine che indica precisamente e specificatamente un tipo di unione fisica e sessuale, esplicita, in cui si attua il congiungimento tra due elementi, uno maschile e uno femminile.

Le origini dello Hieros Gamos (la parola è greca, le origini non necessariamente) datano molto indietro nel tempo, e si riferiscono all'unione rituale di un Uomo - spesso un re- con una Donna-Sacerdotessa. Questo rito aveva lo scopo di celebrare e invocare la fertilità della Terra.

Inoltre esiste una antica concezione del divino che implica che la Donna - stante la capacità di portare la vita nel grembo - sia "più vicina" alla divinità di quanto un Uomo possa mai sperare di arrivare. Il congiungimento di un uomo con il divino avviene appunto attraverso la pratica dello Hieros Gamos: una unione fisica e spirituale che porta, al proprio culmine, un uomo non solo al cospetto del suo Dio, ma anche ad "incarnare" il suo Dio, così come la Donna incarna la Dea.

Nelle religioni antiche lo Hieros Gamos è spesso citato, e praticato non solo tra umani ma anche tra divinità. El e Asherah, Iside e Osiride, Ishtar e Tammuz, Venere e Adone.... Gesù e Maddalena???

La "mia Maria", Maria Maddalena è legata al concetto di Hieros Gamos a causa del rito dell'unizone avvenuta nella casa di Betania.

Nella tradizione ebraica, così come in quella cananea, sumera, babilonese... l'unzione rituale del Re prescelto avviene esclusivamente ad opera della Sacerdotessa Reale, o dalla Sposa Reale, che incarna in quel momento il ruolo di Iside.  L'unzione rappresenta la scelta, la preparazione dell'Uomo per un destino molto importante. La Sacerdotessa unge il capo, i piedi e i genitali del prescelto, dell'"eletto" (dell'unto, si dice, no? il christos, appunto) come preparazione al rito vero e proprio, durante il quale LEI gli avrebbe conferito la regalità attraverso l'unione sessuale. Il prescelto era pervaso dal potere del Dio e la Donna Sacerdotessa di quello della Grande Dea, e solo attraverso questo rito il Re avrebbe potuto vedersi riconosciuta l'autorità di regnare.

Qualcosa di simile a quello che succede al giovane Artù quando corre contro il Re Cervo, nel libro di M.Z. Bradley. E' solo un romanzo, ma rende molto bene l'idea, e si basa comunque su una tradizione reale ed esistente, dimostrando peraltro come popoli molto distanti tra loro (celti e cananei....) condividessero un comune sentire.


Tra gli antichi pagani (e anche non troppo antichi, alcuni dicono che anche oggi si pratichino riti simili), il rito dello Hieros Gamos era conosciuito ed accettato. Non solo: esso rappresentava l'equilibrio, la simbiosi e la necessità di entrambi i principi generatori: quello maschile e quello femminile. Mancando uno dei due, non ci sarebbe potuta essere vita, gioia, fertilità. 


Gli vogliamo dare torto? No, dico!
Che ci provassero, i patriarchi, a generare soltanto col proprio seme!


Inoltre le Nozze Sacre (incluse quelle di Gesù e Maddalena) rappresentano e simboleggiano l'unione del Logos (la ragione o coscienza, maschile) con la Sophia (la saggezza, o anima, femminile). Maddalena rappresenta appunto Sophia, la saggezza compassionevole. Nelle correnti cristiane più gnostiche, Sophia è il soffio divino, diciamo qualcosa di simile allo Spirito Santo. Solo che Sophia è femmina. Se questo fosse riconosciuto, se a quello che oggi chiamiamo Spirito Santo fosse riconosciuta la femminilità, questo riporterebbe armonia nella altrimenti squilibrata e disarmonica Trinità cristiana: un padre, un figlio e..... ?? Suvvia, cosa manca? Un altro maschio? 





14 commenti:

  1. ne avevo sentito parlare durante una visita a khajurao in india.
    ho cercato su internet e ho trovato questo:
    Consummating the Illusion of the sacred Marriage
    A parallel to the Fall from Eden is the dance of Shiva, Lord of Death and Shakti the divine sexual aspect of Kali-ma the Dark Goddess of Destruction and Creation. A central meditative climax of the tantric method is awakening the kundalini, the psycho-sexual force of illumination which ascends the chakras of the spine. In Tantric cosmology, existence is a fall from unity between the genders, where subject and object, mind and body are at first in intimate and divine unity and then begin to separate from their wholeness to become the dance of Maya the physical world and sensory experience which draws us into the world of suffering and mortality, away from the still point of the eternal cosmic mind.



    Fig 11.30: Shiva-Shakti Tantric Hieros Gamos - Khajuraho.

    The great hope and joy of the tantric path is that by reversing this process, by a unification of the genders into their full complementation, the Tao of existence will again be fulfilled. Tibetan Buddhist meditation similarly approaches the sacred union of female and male energies in total illumination in the rite of Yab-Yum - father-mother. Tantric sexual meditation involves prolonged coitus reservatus aimed at elevating the psycho-sexual energy.

    qui c'è il link completo http://www.dhushara.com/book/hieros/hieros.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è molto interessante.
      E dimostra che l'unione sessuale è considerata sacra da popoli in luoghi molto distanti tra loro. Solo le religioni Abramitiche ad un certo punto hanno cancellato la donna, e quindi il sesso.
      E io ancora me ne domando la ragione.

      Elimina
    2. magari per quella ipocrita necessità di dimostrare al mondo fuori che il sesso è qualcosa che distacca dalla ricerca di.
      chissà che cosa poi...

      Elimina
  2. Non si capisce questa ostinazione perpetrata a "desessualizzare" qualunque cosa concernente la religione cattolica. Se si fanno studi approfonditi, è possibile individuare i precisi momenti storici (e le motivazioni non certo di natura religiosa) che hanno spinto i padri della chiesa a dare un tipo di impostazione assolutamente patriarcale e maschilista a tutta la faccenda, per poi scagliarsi però contro l'omosessualità! Ma come, prima viene svilita e svuotata di ogni funzione che non sia servile della donna, addirittura c'è solo un Padre single, e poi si condannano pratiche che escludono un componente dell'altro sesso? Insomma, strumentalizzazioni su ogni aspetto a uso e consumo di chi aveva (ha) interesse a mantenere determinati privilegi e poteri che nulla hanno a che fare con la fede né con l'esattezza storica dei fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un punto interessante, e a dire il vero non ci avevo mai pensato. Il ragionamento fila: se vogliamo cancellare la donna, perchè l'omosessualità tra maschi viene così demonizzata?
      Questo merita sicuramente un approfondimento....

      Elimina
  3. Buongiorno ho appena scoperto l' esistenza dello hieros gamos per causalità leggendo un romanzo e devo dire che l'argomento mi attrae parecchio. Potete consigliarmi dei testi dove approfondirlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao
      in realtà è molto difficile perché su temi come questi viene scritto tutto ed il contrario di tutto, e non tutto quello che si trova è materiale "serio". Il mio consiglio è di cominciare da Internet e farti un'idea della bibliografia in argomento. Poi armata di titoli ed autori, in libreria ne sfogli qualcuno e vedi quale ti sembra migliore. In fondo ad ogni libro poi troverai ulteriore bibliografia. Almeno, io ho fatto così :-) buona lettura.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. ... "cosa manca? Un altro maschio?" ...
    Che dici, potrebbe Essere Lui?
    https://dany90dinozzo.wordpress.com/lorenzo/
    (:D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, Lorenzo! Come mio figlio :-) non del tutto casualmente.
      Ciao Serpente, quanto tempo!

      Elimina
    2. Ciao Andretta,
      qui, nel trascendente ...
      il caso non esiste,
      ed il tempo scorre molto lenta-mente ...

      ... "“Io torno per unirmi non per sostituirmi”. È con questo
      messaggio che L’amore di Myriam ha iniziato a parlarmi.
      È con queste parole che nel dolore della separazione da me
      stessa, con Grazia Gentile e Dolce Fermezza, Lei ha soffiato
      nel mio cuore consacrandomi all’Unione Sacra. Vestita di
      bianco con il Santo Graal all’altezza del suo petto, ha custodito
      nel tabernacolo del mio cuore l’Unione Cosmica. Mi
      ha battezzata con l’acqua delle mie stesse lacrime e nell’utero
      della Grande Madre ha risvegliato in me la mia Maestria" ...
      Fonte: http://www.edizionistazioneceleste.it/public/estratti/Estratto_La%20_Nuova_Coscienza_di_Maria_Maddalena_(Intro_Cap.1%C2%B0-2%C2%B0-3%C2%B0).pdf

      Elimina
  6. Sono molto interessata all'argomento in particolare all'unione di Gerù e Maria ma vorrei notizia vere non come le falsità tramandate dalla Chiesa Cattolica. Potete consigliarmi come fare che libri comprare?

    RispondiElimina
  7. Le Persone della TRINIeTA' SONO anch'ESSE TRINE.
    YHaWHe è ANCHE quello SPIRITO SACRO (doNATO-sacriFICAto) e, pertanto, diVENUTO sANTo.

    RispondiElimina
  8. ti ringrazio per l'articolo, molto bello e molto vicino al mio sentire. ti ho citato come link di approfondimento in uno dei miei post.

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget