martedì 24 luglio 2012

ANCORA SULLA GENESI DI UOMO E DONNA

(@ Melafragola)

E' mia opinione che la desessualizzazione di cui parli nel tuo commento precedente non sia che una conseguenza.
Quello che il Cristianesimo (o meglio, la corrente del cristianesimo che ha "vinto", perchè gli gnostici no di certo, per esempio) e le altre religioni monoteistiche e patriarcali vogliono davvero cancellare non è il sesso, ma la Donna.  Il sesso, va da se, essendo unione tra uomo e donna non può che essere peccaminoso, perchè  obbliga gli uomini - creati ad immagine di Dio (soltanto loro, la donna no! la donna al massimo è creata ad immagine dell'uomo e con lo scopo di servirlo) e pertanto santi e puri,  a contaminarsi con la donna, meretrice, peccatrice e preda prediletta ed  arrendevole del demonio.

La Bibbia riporta due racconti diversi della creazione degli esseri umani. Nel capitolo 1 dice solo che crea uomo e donna "a nostra immagine, a nostra somiglianza" Ma nel capitolo 2 dice cose molto diverse.


allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente (Gn 2,7)


...ma l'uomo non trovò un aiuto che gli fosse simile. [21]Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull'uomo, che si addormentò; gli tolse una delle costole e rinchiuse la carne al suo posto.[22]Il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all'uomo, una donna e la condusse all'uomo. [23]Allora l'uomo disse:
«Questa volta essa
è carne dalla mia carne
e osso dalle mie ossa.
La si chiamerà donna
perché dall'uomo è stata tolta» (Gn 2, 20-23)

Ora.
Adamo ed Eva di J.H. Fussli
Prima di tutto: come diavolo è avvenuta la creazione degli esseri umani? Tutti e due insieme a immagine degli dei, o prima l'uomo e poi la donna destinata solo ad essere "un aiuto che gli fosse simile"??
E poi: cos avuol dire che si chiama "donna" perchè è stata tolta dall'uomo??
Non avete la sensazione qui ci sia una volontà di cancellare la dignità femminile fin da subito? Fin dai primi passi delle scritture? Che vuoi, tu, che sei solo una costola, creata per servire? (pardon, per aiutare)

E subito dopo....la domanda che mi viene spontanea è "uomini, ma di cosa avete paura?"
Che cosa c'è di tanto spaventoso in una donna da doverla eliminare, minimizzare, cancellare, privare di qualunque scopo positivo?

MA il seguito della Scrittura è ancora meglio.... sempre per me, che NON sono una biblista.
Il capitolo due continua così:


Per questo l'uomo abbandonerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una sola carne. (Gn 2,24)

A parte il chiaro riferimento ad essere una carne sola, il cui significato mi pare abbastanza ovvio e rimanda al famoso "siate fecondi e moltiplicatevi"...  fate attenzione a questo punto: L'uomo abbandonerà suo padre e sua madre. MA quali padre e madre, se è il primo uomo ad essere stato creato??? Non ce l'ha un padre e una mad......... ops! Aspettate un attimo... un'idea tremendamente eretica si sta facendo strada dentro di me.....
Ecco!!!!! Ma certo!! Non può essere che così!!


L'uomo abbandonerà gli unici padre E MADRE che conosce: quelli celesti. 
El e Asherah. I suoi genitori divini. Due. Maschio e femmina. Padre e Madre.







3 commenti:

  1. Ma sai, come si dice, il diavolo insegna a fare le pentole ma non i coperchi, perciò nel lavoro di svilimento della donna ogni tanto puff! e sfugge loro qualcosa.
    Perché all'inizio della Genesi leggiamo che dio creò l'uomo a sua (a nostra) immagine e somiglianza, maschio e femmina li creò. E DOPO salta fuori la storia della costola.
    Ma più "bello" ancora è, dopo che hanno mangiato il frutto dell'albero della conoscenza del bene e dell male, quando Dio interroga Adamo, lui rigira la frittata "La DONNA che TU mi hai messo accanto mi ha dato il frutto...". Insomma, la colpa è della donna e pure di dio, in fondo lui gliel'ha data. Quindi la colpa di tutti fuorché dell'uomo, povero innocente!
    Poi fai bene a rimarcare che non sei biblista... viene sconsigliato di studiare la bibbia in autonomia, senza una guida preparata...perché se no ti fai delle domande e potresti arrivare (come sei arrivata, come ci si arriva con un minimo di senso critico e di ricerca personale) a risposte che possono fare traballare la versione ufficiale, canonizzata, dogmatizzata.
    Già l'ufficialità di solo 4 dei vangeli esistenti è qualcosa che è stato stabilito a tavolino e non credo in base a motivazioni che esulano dalla veridicità del contenuto (come molte cose che riguardano i dettami della chiesa, quanto piuttosto a beneficio di chi aveva il potere di prendere certe decisioni e in contesti storici spesso taciuti quando vengono date le risposte standard a domande scomode.
    Se siamo creature di Dio, non ci avrebbe creati maschi e femmine e bisognosi del sesso per riprodurci, se non fosse stato suo preciso volere. Se la donna non fosse degna di dignità, di valore, non ne avrebbe fatto la custode della vita.
    La prima divinità è la dea madre della fertilità Questo perché in origine la società umana era di tipo matriarcale.
    Poi si affermò il patriarcato cominciò la inesorabile opera di svilimento del ruolo e dell'importanza della donna, che ancora oggi può essere distrutta, fisicamente e psicologicamente, alla faccia delle pseudo leggi che vengono emanate a sua tutela (mi viene da ridere). Tu pensa, in quale parte del mondo sarebbe accettata la lapidazione dell'uomo fedigrafo?
    Insomma, non è volontà di Dio, ma volontà dell'uomo. Uomo inteso come maschio. Il lavoro se si vuole vivere in onestà la fede non è l'obbedienza cieca a dettami che non vengono certo da dio, ma imparare a discernere tra le righe dove e quanto è stato rimaneggiato a uso e consumo del maschio.
    Mi interessano molto questi riferimenti alla Dea Madre che fai.

    RispondiElimina
  2. :-) te l'ho detto. Stessa filosofia :-)

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget